Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Calendario 2016 della Buona Alimentazione

Scopri con noi il Calendario della Buona alimentazione firmato da LILT Biella, ASL BI e Sapori Biellesi.

Un modo creativo ed originale per comunicare l’importanza di un’alimentazione sana. Dodici ricette, una per ogni mese, realizzate con prodotti tipici del territorio in base alla stagionalità. continua a leggere>>

 

Se non l’hai ancora fatto, iscriviti alla nostra newsletter elettronica per scoprire in anticipo tutti i nostri eventi ed essere sempre informato:

[myd_mod_news campi=”nome,cognome” obbligatori=”nome,cognome” form_id=”9″]

 

Dalla collaborazione tra ASL BI, LILT Biella e Sapori Biellesi è nato un prodotto speciale: il Calendario della Buona Alimentazione 2016. L’obiettivo è quello di proporre per l’anno venturo dodici ricette sane e genuine, una per ciascun mese dell’anno, realizzate con alimenti tipici del territorio biellese. Un modo creativo ed originale per comunicare la sana e corretta alimentazione, perché anche il mangiare, se gestito in modo inconsapevole, può far male: una nutrizione non corretta, infatti, può essere responsabile del 30-35% di tutte le malattie: diabete, problemi cardiovascolari e anche oncologici ne sono un esempio. continua a leggere >>

Guarda la Gallery con qualche immagine in antperima e ordina subito il tuo calendario 2016 con un click:

Cincopa WordPress plugin

 

clicca qui e ordina adesso il tuo calendario >>

 

 

Alla luce di questi dati, ASL BI, LILT Biella e Sapori Biellesi, hanno dato vita ad un lavoro di squadra che ha visto il coinvolgimento di numerosi professionisti di differenti specialità e settori per regalare a tutti la possibilità di scoprire e riscoprire i sapori propri della tradizione culinaria biellese.

Ecco le immagine della Conferenza Stampa **

**Foto scattate dal Fotografo professionista Stefano Ceretti

Cincopa WordPress plugin

 

Angelo Penna, Direttore Sanitario dell’ASL di Biella, commenta: «L’Azienda Sanitaria è particolarmente attenta ai temi della prevenzione e della promozione della salute e su questi ambiti è impegnata in progetti ed iniziative che proseguiranno anche in futuro. Quella del calendario è un’idea originale che può raggiungere migliaia di persone, trasmettendo loro informazioni importanti sulla corretta alimentazione per la prevenzione di molte patologie. Siamo lieti di aver partecipato alla realizzazione di questo progetto comunicativo insieme a LILT Biella e “Sapori Biellesi”».

Grazie alle conoscenze delle produzioni artigianali qualificate dell’enogastronomia biellese di Mina Novello, Responsabile di “Sapori Biellesi”, mese dopo mese nel calendario si potranno sperimentare curiose ricette tipiche del territorio, ricavate da alimenti stagionali e correlate con le note storiche, con le curiosità riferite all’alimento e con un messaggio volto a contrastare lo spreco alimentare. Grazie al lavoro e alle competenze mediche e sanitarie di Chiara Torelli, dietista del Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione dell’ASL BI, di Francesca Monteferrario, dirigente medico della Dietologia dell’ASL BI e di Clotilde Tucci, dietista di LILT Biella, ogni ricetta è stata arricchita di preziosi consigli di salute e indicazioni sulle proprietà benefiche degli alimenti che la stessa ricetta contiene.

In un’ottica di coesione e collaborazione tra enti che si occupano di promozione ed educazione alla salute, questo lavoro esprime la volontà e l’impegno di collaborare per un obiettivo comune: la salute del territorio.

Michelangelo Valenti, Direttore del Servizio Igiene degli Alimenti e Nutrizione dell’ASL di Biella, in prima linea per la realizzazione del progetto, commenta: «Il nostro intento è quello di sposare la memoria della tradizione con una proposta di educazione alimentare. Oggi occorre riesaminare l’alimentazione italiana nella sua globalità, riportando in primo piano lo storico denominatore comune della pratica alimentare conviviale, semplice, misurata, economica e naturale, che da sempre si sviluppa nella famiglia ed è collegata alle vocazioni del territorio, alle stagioni, alla possibilità di proteggere la propria salute e di godere consapevolmente di corrette abitudini alimentari. Per ottenere questo risultato abbiamo ritenuto di utilizzare i mesi di questo calendario con le proposte delle materie prime che la stagionalità regala, con le note storiche e le curiosità riferite alle ricette descritte, senza scordare un messaggio volto a contrastare lo spreco alimentare in perfetta assonanza con il messaggio che l’esposizione universale di Milano, l’EXPO, ha proposto nel 2015. Il calendario va considerato come un vademecum che accompagnerà lo scorrere dei mesi e che consentirà di scoprire il recupero di un sapere antico, quali sono gli ingredienti della salute, protettivi nei confronti dell’obesità e di numerose patologie di questi tempi moderni. Se ciò accadrà, avremo raggiunto tutti insieme il nostro obiettivo».

Mina Novello, Responsabile di “Sapori Biellesi”, aggiunge: «Nel calendario, le tabelle nutrizionali e i suggerimenti per non sprecare rendono più completo il quadro delle informazioni e il piccolo box delle curiosità si propone come filo rosso nei confronti di un passato che non vogliamo dimenticare. Qualunque supermercato in cui si vada a fare la spesa offre oggi una scelta di prodotti che anche soltanto pochi decenni fa era assolutamente inimmaginabile e nessuno più si stupisce di poter comprare asparagi ad ottobre, uva a febbraio, fragole a Natale, tanto che quasi non ci accorgiamo più che tra i banchi del fruttivendolo le stagioni sono state completamente sovvertite e le distanze totalmente annullate. Il cibo di una volta, il percorso a ritroso è di mezzo secolo o poco più, era invece legato strettamente ai cicli stagionali, perché pochi erano i prodotti conservabili a lungo. La raccolta di erbe e frutti spontanei non era sporadica né marginale e insieme alle verdure dell’orto integrava in modo consistente le risorse a volte modeste, derivanti dall’allevamento degli animali da cortile e da stalla. I depositari della cultura gastronomica sostengono che nel prossimo futuro si farà sempre più pressante un ritorno alle tradizioni, al genuino, ai sapori della memoria. E questa è, fortunatamente, anche la strada che ci viene indicata da chi si occupa della nostra salute».

 

Il Calendario della Buona Alimentazione è già disponibile a partire da una donazione di 10 euro. clicca qui e ordina subito il tuo calendario online >>

In corrispondenza con la stagionalità, durante il corso del 2016 le ricette del Calendario della Buona Alimentazione saranno disponibili anche alla sezione “Ricette Salutari” del nostro sito. visita la sezione >>

Mauro Valentini, Presidente di LILT Biella, conclude: «Quando mi chiedono: “Che cos’è per te il cibo?”, una parte di me torna bambino e l’altra parte rimane il medico di oggi. Per me il cibo è un piatto della memoria, uno davvero speciale, che cucinavano mia mamma e mia nonna, di solito in occasione del Natale, quando tutti noi della famiglia ci riunivamo. Attorno a quel tavolo, si respirava l’aria di famiglia, con un sottofondo fatto di luci, odori, sapori, atmosfere e piatti tipici della tradizione del mio paese. Il cibo è fantasia, è colore, è gioia, è stare insieme; il cibo è un’emozione. Come medico, però, considero il cibo con una doppia valenza: fa star bene, ma può anche essere responsabile di gravi problemi di salute. Il cibo, come ogni cosa che piace, ha un bello che permane solo se rientra nelle giuste regole. È per questo che oggi, grazie a questo calendario, abbiamo pensato di realizzare un modo per comunicare la sana e corretta alimentazione, andando a recuperare sapori ed alimenti propri della tradizione culinaria biellese; sono piatti e ricette in cui il buon cibo, quello della nostra terra, è in grado di regalarci salute. Noi di LILT Biella sappiamo bene che educare alla salute e cambiare i comportamenti non salutari (e in questo concetto rientra anche insegnare a mangiare bene tramite la realizzazione di questo calendario), significa far vedere nuove strade, far sentire che cambiare è desiderabile e importante, può essere scelto, è fattibile e, soprattutto, rappresenta un vantaggio ed un bene sia per noi, sia per le persone che amiamo. Con queste ricette vi accompagneremo in un viaggio culinario nel nostro territorio, un viaggio in cui la salute, che è l’ingrediente di base, si sposa con la curiosità e la piacevolezza dei sapori di un tempo; potrete sperimentare voi stessi, preparando i piatti che più attirano il vostro interesse, che il cibo sano è anche buono e che mangiare in modo corretto è desiderabile, semplice e possibile. Il mio augurio è che tutti possano scoprire quanto sia semplice fare prevenzione… anche a tavola».

 

I Dirigenti ASL BI in visita a Spazio LILT

visita in Cantiere

Terminata la Conferenza Stampa di presentazione del Calendario della Buona Alimentazione, nel pomeriggio, il Dott. Alberto Clerico – Direttore Dipartimento Oncologia – Polo Oncologico ASL BI, la Dott.ssa Lia Rusca – Direttore Della SOC di Medicina Riabilitativa e Fisiatria ASL BI – il dott. Gianni Bonelli – Direttore Generale ASL BI, il dott. Angelo Penna – Direttore Sanitario ASL BI,  il dott. Michele Maffeo – Direttore della SOC Cure Palliative ASL BIed Elena Chiorino – Sindaco di Ponderano hanno fatto visita al Centro Oncologico Multifunzionale Spazio LILT.

A fare gli “onori di casa” c’erano il Dr. Mauro Valentini, Presidente di LILT Biella, la Vice Presidente Daniela Alberici Mancini e alcuni membri del Consiglio Direttivo. Insieme, hanno mostrato agli ospiti le aree di Spazio LILT dedicate alla prevenzione primaria, a quella secondaria e alla riabilitazione oncologica.

I lavori di edificazione del Centro saranno terminati entro la fine di novembre, dopodiché  si procederà con l’allestimento della struttura.

Nella prima settimana di primavera, in occasione della Settimana Nazionale della Prevenzione Oncologica, SPAZIO LILT sarà inaugurato in presenza del Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin.

“Da anni, LILT Biella collabora con ASL BI, dando vita ogni volta a nuove iniziative volte alla promozione della salute nel territorio” – dichiara Mauro Valentini –  “Questo tipo di sinergia rappresenta un modello ideale di cooperazione che a Biella è iniziato con la realizzazione da parte di LILT dell’Hospice “L’Orsa Maggiore”, una struttura gestita da LILT Biella e in convenzione con l’ASL e delle Cure Palliative Domiciliari. Grazie al nuovo Ospedale, a Spazio LILT, alla collaborazione con la Rete Oncologica di Piemonte e Valle d’Aosta e l’Assessorato Regionale Sanità, il Biellese diventerà sempre più un polo di eccellenza per la salute”.

 

Hanno contribuito alla realizzazione del Calendario 2016 della Buona Alimentazione:

 

Per ASL BI

Dr.ssa Chiara Torelli – Dietista SIAN ASL BI

Dr.ssa Francesca Monteferrario – Dirigente Medico – Dietologia ASL BI

 

Per Sapori Biellesi

Dott.ssa Mina Novello – Responsabile “Sapori Biellesi”

 

Per LILT Biella

Dott.ssa Laura Schiapparelli – Responsabile Coordinamento Attività di LILT Biella

Dr.ssa Clotilde Tucci – Dietista di LILT Biella

Dott.ssa Antonella Fornaro – Psiconcologa, Resp. Comunicazione e prevenzione scolastica LILT Biella

Dott.ssa Chiara Belliero – Referente Comunicazione, Ufficio Stampa e Social Media LILT Biella

Dott.ssa Marianna Cimmino – Referente Sito e Comunicazione Web LILT Biella

 

Per Peg SoluzioniCreative (progetto grafico)

Maria Giulia Moranino – Visual Design Peg SoluzioniCreative

Andrea Valentini – Progettazione Grafica Peg SoluzioniCreative