Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Lug 8, 2013 in lasciti |

Donazioni e testamenti a favore di enti no profit e degli eredi

lasciti testamentari

Attraverso donazioni e testamenti a favore di enti no profit è  possibile destinare il proprio patrimonio a finalità sociali nel rispetto e nella tutela della volontà del donatore.

Risulta di particolare rilevanza per il donatore, infatti, la necessità di individuare quali forme di tutela sia possibile apprestare agli eredi-legittimari della persona fisica che voglia compiere delle liberalità a favore di enti no profit, destinando cosi’ ad essi attività facenti parti del suo patrimonio personale (beni immobili, beni mobili, liquidità risultanti da conti deposito o conti correnti, titoli di stato e obbligazioni, azioni, strumenti finanziari di qualsiasi tipo).

Per approfondimenti tecnici (a cura dell’Avv. Massimo Carnia)

  1.  Cenni preliminari sulla normativa dedicata agli enti no profit>>
  2. Ricerca di una tutela preventiva dei legittimari grazie all’interventi del notaio>>
  3. La tutela, successiva all’apertura della successione, apprestata dall’ordinamento ai legittimari>>

*N.B. Le consulenze sono possibili solo qualora si desideri inserire LILT Biella o Hospice L’Orsa Maggiore tra i beneficiari del testamento.

 

Informati :

Scarica ADESSO la Nuova GUIDA LASCITI

 

Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare Gabriella Sinigaglia, Responsabile Lasciti.

LILT di Biella si avvale della consulenza gratuita di alcuni notai biellesi disponibili a dare informazioni sull’argomento e a chiarire ogni dubbio.
 

Lascito testamentario ed eredità Testamento Olografo | Testamento pubblico | Donazioni in vita | Contributo in memoria |Polizza Assicurativa | Operazioni di Capitalizzazione | Assicurazioni Miste | Assicurazioni per il caso morte Assicurazioni per il caso vita | Donazioni e testamenti a favore di enti no-profit e degli eredi | Cenni preliminari sulla normativa dedicata agli enti no-profit | Tutela preventiva ai legittimari |La tutela successiva all’apertura della successione apprestata dall’ordinamento ai legittimari