Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Lug 8, 2013 in lasciti |

Normativa enti no profit

lasciti testamentari

Cenni preliminari sulla normativa dedicata agli enti no profit

Per ciò che concerne gli enti no profit vanno preliminarmente ricordati i vari vincoli che

circondavano le acquisizioni liberali, tra vivi e mortis causa, a favore degli enti morali.

La motivazione, legata alla necessità di evitare la “manomorta”, (vale a dire di evitare il

consolidamento perpetuo delle proprietà immobiliari in capo agli enti benefici) ha avuto

vita lunghissima: dal 5 giugno 1850 con la legge Siccardi (la n.1037) fino alla Bassanini

bis, intervenuta quasi 150 anni dopo, il 15 maggio 1997 n.127.

L’art. 17 del c.c., che impediva alle persone giuridiche (quindi fondazioni e associazioni

riconosciute), non opportunamente autorizzate dall’Autorità Governativa, l’acquisto di

immobili (quindi anche a titolo oneroso!) l’accettazione di donazioni, eredità, il

conseguimento di legati (di qualsiasi natura, e non solo immobiliari!), fu finalmente

abrogato.

Il passo non fu totale, perchè non furono, con quella novella, disciplinati i casi di acquisto

delle associazioni non riconosciute. Gli articoli 600, il quarto comma dell’art.782 e

l’art.786 del c.c. non furono oggetto di revisione.

Fu necessario un ulteriore intervento legislativo. Con la legge 22 giugno 2000 n.192 si

venne, così, a completare la soppressione del controllo governativo sugli acquisti delle

persone giuridiche (escluse, ovviamente, le società commerciali), sulle fondazioni e sulle

associazioni non riconosciute.

In definitiva, oggi, l’evoluzione sociale ed economica ha portato ad una completa

liberalizzazione degli acquisti in capo egli enti morali.

*N.B. Le consulenze sono possibili solo qualora si desideri inserire LILT Biella o Hospice L’Orsa Maggiore tra i beneficiari del testamento.

Informati :

Scarica ADESSO la Nuova GUIDA LASCITI


Per avere ulteriori informazioni è possibile rivolgersi a:

Dott.ssa Laura Schiapparelli, coordinatrice generale di  LILT Biella e responsabile lasciti Dott.ssa Laura
e-mail l.schiapparelli@liltbiella.it | tel. 015.83.52.111. Se necessario, la LILT di Biella è affiancata da un notaio che potrà dare informazioni e dissolvere ogni dubbio.

Lascito testamentario ed eredità Testamento Olografo | Testamento pubblico | Donazioni in vita | Contributo in memoria |Polizza Assicurativa | Operazioni di Capitalizzazione | Assicurazioni Miste | Assicurazioni per il caso morte Assicurazioni per il caso vita | Donazioni e testamenti a favore di enti no-profit e degli eredi | Cenni preliminari sulla normativa dedicata agli enti no-profit | Tutela preventiva ai legittimari |La tutela successiva all’apertura della successione apprestata dall’ordinamento ai legittimari