Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Mag 20, 2015 in Articoli di interesse |

Erbette: varietà e curiosità

Alla scoperta delle Erbette: poche calorie e ricche di vitamina A

Dott.ssa Clotilde TucciScopri curiosità e informazioni utili sulle bietole da taglio, comunemente note come erbette: porta a tavola gusto e benessere con i consigli utili della Dott.ssa Clotilde Tucci, dietista di LILT Biella.

continua a leggere >>

 

 

Bietole da taglio o Erbette: origini e varietà

Le bietole da taglio, comunemente note come Erbette”, appartengono alla famiglia delle Chenopodiacee. Sono native dell’Europa meridionale, dove crescono spontaneamente nella regione del Mediterraneo.

Ne esistono numerose varietà dato che sono coltivate in tutte le zone temperate del mondo,  in particolare esistono due tipi principali di bietola:

  • bietole da taglio la cosiddetta “erbetta” o più precisamente bietola da taglio, che presenta foglie larghe in cui sono ben visibili delle grandi nervature;

 

  • bietole da costala bietola da coste, che ha invece gambi molto lunghi e cavernosi, principalmente di colore bianco, ma anche di altri colori, violetto, rosso o giallo;

 

Le erbette si possono consumare crude, se sono molto piccole e tenere, oppure dopo la cottura, preferibilmente a vapore, che aiuta a mantenere inalterate le proprietà nutritive. Possono anche essere cotte come gli spinaci, ovvero mettendole in pentola senza altra acqua che non quella che resta sulle foglie dopo il lavaggio.

Si trovano principalmente nel mese di aprile e maggio.

Proprietà benefiche delle Erbette

dieta bietoleLe erbette hanno pochissime calorie, sono ricche di vitamina A utile per la vista, di vitamina C  utile per il sistema immunitario, e di sali minerali, soprattutto ferro e potassio. Per assimilarne meglio il ferro sarebbe opportuno mangiarle con del succo di limone.

Sono ricche di acido folico, componente utile durante la gravidanza.

Godono di proprietà lassative e diuretiche e sono utili anche contro la stipsi grazie alla presenza delle fibre.

Quando bisogna fare attenzione

  • Essendo ricche di acido ossalico, sono controindicate in caso di calcolosi renale, biliare e vescicale.
  • Vanno consumate con moderazione da chi soffre di ipertensione per la presenza di sodio.

Scarica il Ricettario e, se vuoi, invia la TUA RICETTA

In regalo per te il Ricettario Salutare di LILT Biella: se vuoi, puoi contribuire alla prevenzione inviandoci la tua.
  • Se vuoi allegare un video alla tua ricetta inoltralo a m.cimmino@liltbiella.it>> : indica nell'oggetto nome e cognome e il titolo della ricetta.
  • TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI I vostri dati saranno custoditi e trattati da LILT Biella in modo conforme alla legge sulla privacy(D.LGS 196/2003), saranno utilizzati esclusivamente per gli scopi indicati e non verranno ceduti, comunicato o trasferiti ad altri.