Big Lines of Credit Short Term Loads Equipment Financing Merchant Cash Advancesbusiness loans best business loans Working Capital SBA Loans Small Business Loans Long Term Loans
Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Nov 25, 2014 in Articoli di interesse, News | 0 comments

XXI Congresso Nazionale SICP

XXI Congresso Nazionale SICP

Fil Rouge del XXI Congresso Nazionale della SICP è “l’appropriatezza delle cure” per un supporto concreto al malato e alla sua famiglia.

XXI Congresso Nazionale della SICP: “appropriatezza delle cure”>>

Intervista al Dott. Carlo Peruselli, Presidente della SICP>>

Hospice l’Orsa Maggiore: le cure Palliative a Biella>>

Intervista al Dott. Luca Marinone, medico di LILT Biella>>

Intervista alla Dott.ssa Anna Porta, psicologa e psicoterapeuta dell’Hospice l’Orsa Maggiore di Biella>>

Restituzioni e Risignificazioni: le metafore in Cure Palliative >> scarica le slide

 

Se non l’hai ancora fatto, iscriviti alla nostra newsletter elettronica per scoprire in anticipo tutti i nostri eventi ed essere sempre informato:

[myd_mod_news campi=”nome,cognome” obbligatori=”nome,cognome” form_id=”9″]

XXI Congresso Nazionale della SICP: “Appropriatezza delle cure”

Che cos’è la SICP?

WIDGET-210X210_1La Società Italiana di Cure Palliative nasce nel 1986 ed è l’unica Società Scientifica nata per la diffusione dei principi delle cure palliative in Italia.

La stessa denominazione manifesta la scelta di mettere al centro la persona malata e la sua famiglia con tutti i complessi bisogni, non solo clinici, che si manifestano nella fase avanzata di malattia.

Le cure palliative non sono, infatti, rappresentate solo dalla medicina palliativa e dagli aspetti medico-assistenziali, ma anche dalla presa in carico dei bisogni sociali, spirituali, psicologici ed esistenziali che, in questa fase, rendono più vulnerabili i malati e le loro famiglie.

Per dare risposte concrete ai bisogni del malato e della famiglia è importante che diverse professionalità collaborino attivamente, ed è ciò che la SICP promuove.

 Il XXI Congresso Nazionale

Il Congresso Nazionale è l’evento scientifico più importante organizzato dalla SICP, a cadenza annuale.

Dal 9 al 12 Novembre 2014, ad Arezzo, si è svolto il XXI Congresso Nazionale della SICP. Il “Fil Rouge” di questo Congresso è stato quello della “Appropriatezza delle cure”, una tematica di grande interesse soprattutto in un momento come quello attuale nel quale è sempre più evidente la necessità di una riflessione approfondita sul rapporto benefici/costi di numerosi percorsi di cura, in modo particolare quando ci si avvicina al termine della vita.

Un tema cruciale anche in ambito: – clinico– per garantire cure ed assistenza sempre più centrate sul malato e sui suoi bisogni e preferenze – organizzativo–  per lo sviluppo di un welfare sostenibile e di grande qualità – relazionale  ed etico – per offrire al malato e ai familiari scelte terapeutiche consapevoli e una pianificazione delle cure coerente con i loro desideri.

torna su>>

Intervista al Dott. Carlo Peruselli, Presidente della SICP e Direttore Scientifico dell’Hospice l’Orsa Maggiore di Biella

WIDGET-210X210_2“Il Congresso ha visto la presenza di oltre mille partecipanti, prevalentemente medici e infermieri, ma anche psicologi, fisioterapisti, assistenti sociali, operatori socio-sanitari, volontari. Ad alcune di queste professioni, sono stati dedicati Corsi specifici di approfondimento su alcune tematiche cliniche ed organizzative. Grande interesse ha riscosso una Sessione che ha cercato di fare il punto sullo sviluppo delle Reti di Cure Palliative nel nostro paese, alla quale hanno partecipato importanti rappresentanti delle Istituzioni Nazionali e Regionali, fra i quali la Senatrice De Biasi, Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato, il Dr. Spizzichino del Ministero della Salute, la Drssa Bellentani di Agenas, il Presidente della Commissione Nazionale per le Cure Palliative e la Terapia del dolore, Prof. Fanelli. Numerose Sessioni sono state dedicate alle principali tematiche cliniche ed organizzative di interesse per le cure palliative, ma ampio spazio è stato riservato, come di consueto nei Congressi della SICP, alle tematiche relazionali, etiche e spirituali, che riscuotono sempre grande interesse. Quest’anno, hanno partecipato al Congresso Nazionale molte Associazioni e Organizzazioni non profit, sia come Partner scientifici che hanno contribuito alla costruzione del Programma, sia nell’ambito della giornata del volontariato organizzata insieme alla Federazione Cure Palliative. Grande interesse hanno riscosso anche le due relazioni internazionali proposte dalla Prof.ssa Barbara Gomes del King’s College di Londra e dal Prof. Trevor Smith del Canada. Al termine del Congresso, è stata raccolta una generale soddisfazione sia per la varietà degli argomenti trattati che per la qualità delle relazioni.

Il prossimo Congresso Nazionale della SICP si terra a Sorrento, dal 4 al 7 Novembre 2015,  una Regione nella quale il numero degli iscritti alla SICP è in rapido e forte incremento e nel quale stanno nascendo nuovi Hospice e si stanno sviluppando programmi di cure palliative a domicilio. Il “Fil Rouge” del Congresso Nazionale SICP del 2015 sarà quello della “Qualità della vita e qualità delle cure”.

torna su>>

Hospice l’Orsa Maggiore: le cure palliative a Biella

L’Hospice “L’Orsa Maggiore” accoglie ogni anno 150–160 pazienti oncologici.

WIDGET-210X210_3Fiore all’occhiello dell’Associazione, l’Hospice “L’Orsa Maggiore” è una struttura per malati oncologici in fase avanzata di malattia che ospita 150-160 persone l’anno e sostiene i famigliari che accompagnano il loro caro in un momento molto difficile. È stato inaugurato nel Dicembre 2000 e ha iniziato l’attività nel Gennaio 2001. L’impegno in questo ambito ha portato LILT Biella alla realizzazione di un Convegno internazionale e di  un Convegno nazionale sugli Hospice e di due Master in Cure Palliative in collaborazione con l’Università del Piemonte Orientale e con la Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta. L’Hospice è un punto di riferimento fondamentale nel Biellese per chi vive la malattia tumorale: infatti, è proprio quando si passa dalle cure attive alle cure palliative, necessarie per il controllo dei sintomi e quando diventa necessario un sollievo da quello che rappresenta un “dolore totale”, che l’Hospice rappresenta una reale soluzione. Nella struttura sono operativi: 1 medico responsabile, 3 medici aiuto, 1 psicoterapeuta, 10 infermieri, 4 OSS, 2 impiegate amministrative, 1 fisioterapista (a chiamata), 1 assistente spirituale e circa 20 volontari.

clicca qui per avere maggiori informazioni sulla struttura>>

torna su>>

Intervista al Dott. Luca Marinone, medico di LILT Biella

WIDGET-210X210_4Agopuntura Tradizionale Cinese ed Auricoloterapia sono potenzialmente utili in pazienti oncologici in fase di malattia avanzata e non avanzata per migliorare il controllo sintomi e la qualità di vita.

Esistono infatti evidenze medico-scientifiche ed esperienze cliniche (ad esempio Gary Deng al Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York e David Alimi presso l’Institut Gustave Roussy di Parigi) a supporto dell’impiego di tali tecniche anche nel paziente oncologico.

Pertanto la Lega Italiana Lotta Tumori (L.I.L.T.) sezione di Biella, all’interno di un progetto sperimentale in collaborazione con la S.O.C. di Cure Palliative della A.S.L. Biella, ha iniziato ad integrare l’agopuntura nelle terapie di supporto al paziente oncologico. Generalmente l’agopuntura viene proposta a pazienti oncologici ambulatoriali.

Il video, presentato al “XXI Congresso Nazionale della Società Italiana di Cure Palliative”, raccoglie 6 testimonianze di pazienti oncologici, in fase avanzata e non, trattati con agopuntura.

I disturbi dei pazienti oncologici che hanno avuto beneficio dall’agopuntura sono stati i seguenti:

  • dolore e rigidità articolare (in particolare a livello di mani, ginocchia, colonna vertebrale) accentuati da terapie antiestrogeniche (farmaci inibitori dell’aromatasi)
  • sintomi vasomotori (vampate di calore e sudorazioni notturne) causati da terapie antiestrogeniche (tamoxifene, LH-RH analoghi, farmaci inibitori dell’aromatasi)
  • esisti di terapie effettuate per tumori del distretto testa-collo
  • nausea post-chemioterapia
  • ansia
  • cefalea muscolo-tensiva
  • dolore neuropatico
  • disturbi muscolo-scheletrici generici (ad esempio epicondilite)

Lo scopo di questo lavoro è stato quello di analizzare potenziali indicazioni specifiche dell’agopuntura in ambito oncologico-palliativo nelle cosiddette “simultaneous care”.

torna su>>

Intervista alla Dott.ssa Anna Porta, psicologa e psicoterapeuta dell’Hospice l’Orsa Maggiore di Biella

WIDGET-210X210_5“Il tema delle metafore in cure palliative è stato sviluppato all’interno di un tavolo di lavoro, da me condotto, per il Gruppo Geode: un gruppo di psicologi che lavorano nelle cure palliative. Il Gruppo Geode si avvale di strumenti normalmente utilizzati in psicoterapia e li ritara nell’ambito delle cure palliative. Su questa base, è stata fatta una ricerca bibliografica sull’utilizzo delle metafore, in seguito, è stato chiesto ai colleghi del Gruppo di indicare quali fossero le metafore che utilizzavano più spesso e in quali occasioni. Dal lavoro  emerso che, nelle cure palliative non esistono metafore specifiche ma vengono molto spesso utilizzate  perché capaci di unire il registro verbale e quello non verbale. Il paziente, spesso, utilizza immagini o metafore per esprimere il proprio sentire. Attraverso l’utilizzo della metafora il terapeuta entra, con maggiore immediatezza, in contatto con l’universo semantico del paziente, non solo per farlo sentire compreso ma anche per favorire il cambiamento quando è bloccato. Nelle cure palliative la rapidità è fondamentale perché il tempo è una variabile importante. Il lavoro è sicuramente ancora in divenire, perché le metafore non sono un unico strumento per il cambiamento. Ogni persona è unica e ogni singolo ha il proprio universo di significato di riferimento: non esistono standard, ma le metafore devono essere co-costruite nell’hic et nunc con il paziente.

torna su>>

 

Ti è piaciuto ilnostro articolo?

invita un amico!

Aiutaci a diffondere il valore della prevenzione,
basta un click:

DILLO-A-UN-AMICO-251X78

Post a Reply

Paste your AdWords Remarketing code here