Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

GRAZIE A

GRAZIE A un importante Legato testamentario e alla Fondazione Famiglia Caraccio, SPAZIO LILT diventerà realtà.

Come è facilmente immaginabile, SPAZIO LILT richiederà un impegno economico davvero grande: la realizzazione prevede un importo che si aggira tra i 4 e i 5 milioni di euro.

Forse qualcuno si domanderà come la LILT di Biella possa permettersi di pensare a un progetto che è davvero fantastico, ma che è anche così imponente. Noi non siamo nuovi alle grandi sfide: per la realizzazione dell’Hospice, dieci anni or sono, l’allora apparentemente “timida” LILT Biella recuperò 2 miliardi e 200 milioni di lire.

Oggi sappiamo che SPAZIO LILT diventerà realtà grazie a un lascito testamentario molto, molto ingente, costituito da diversi immobili, che è stato fatto dalla signora Giuseppina Rizzo, e da una donazione, anch’essa davvero importante, della Fondazione Famiglia Caraccio.

Questo lascito ci dà l’opportunità di iniziare i lavori e di mettere le basi per la realizzazione di questo importante progetto che, per essere portato a termine, avrà bisogno del sostegno di tutti:
di donazioni e lasciti innanzitutto.

Con la realizzazione di Spazio LILT abbiamo non solo colto un’opportunità, quella di dare maggiore assistenza e di aiutare le persone malate di tumore, ma abbiamo risposto ad un dovere morale: quello di dare un seguito alla fiducia e al tacito incarico che Giuseppina Rizzo ci ha volutoassegnare.

Come fu per la realizzazione dell’Hospice, anche in questa occasione la Fondazione Caraccio ci appoggerà, segno del fatto che, in tanti anni, il nostro operato non li ha delusi e indice di quanto questa Fondazione sia presente nelle grandi opere sociali fatte nel Biellese.

Torna all’indice Passaparola.