Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

L’area di SPAZIO LILT: come sarà

Ed ecco come sarà SPAZIO LILT tra un paio d’anni:
circondata da un’ampia area verde si ergerà una struttura a forma di H; l’edificio riprende la forma del logo della LILT allo specchio ed è stato pensato per avere una particolare suddivisione degli spazi, soprattutto per rendere i 2.600 metri quadri di edificio facili da utilizzare e fare così in modo che gli spostamenti siano minimi e agevoli anche per gli anziani e per chi ha difficoltà a camminare e a muoversi.

Ci saranno 12 ambulatori per 17 ambiti di intervento differenti riguardanti la prevenzione, la diagnosi precoce e l’assistenza; a questi si aggiungeranno ampie zone per la riabilitazione, fisica, ma non solo, in quanto, parlando di oncologia, la riabilitazione va necessariamente intesa in senso lato.

La filosofia della LILT si rispecchia in tutto ciò che ci sarà, a partire da come l’edificio è stato pensato da un punto di vista strutturale, per proseguire nell’attenzione che verrà dedicata alla persona che sarà in tutto e per tutto appoggiata e sostenuta nelle sue necessità.

È per questo che SPAZIO LILT diventerà un centro in cui ci sarà una “presa in carico totale” della persona malata e della famiglia; sarà un punto di riferimento, per quanto possibile, “unico” che permetterà alla gente di trovare in un solo posto tutto ciò che serve, evitando tanti “pellegrinaggi” da un ufficio all’altro, da una sede all’altra.

La LILT solleverà da inutili fardelli chi di fardelli ne ha già in abbondanza.

Torna all’indice Passaparola.