Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Auguri di buona Pasqua con le proprietà del cioccolato

In regalo per te qualche ‘pillola al cioccolato’: scopri con noi le proprietà del cioccolato per l’organismo e alcune curiosità le curiosità relative alla cosmesi.

IMMAGINE-784x540_buona-pasqua

Chi può resistere alla bontà del cioccolato?

Bianco, al latte, alle nocciole o fondente, il cioccolato è una prelibatezza alla quale pochi sanno resiste, soprattutto in questo periodo dell’anno. Conosciuto dagli Aztechi come afrodisiaco e tonico, il cioccolato ha molteplici implicazioni positive sulla salute e il benessere del nostro corpo.

Il cioccolato sembra, quindi, essere l’eccezione alla regola che i cibi più buoni sono anche quelli più pericolosi per la salute. Diverse scoperte hanno constatato le proprietà terapeutiche del cioccolato, infatti, se consumato nelle giuste dosi, questo gustoso alimento apporta notevoli benefici al nostro organismo, senza considerare che le sue proprietà sono riconosciute anche nell’ambito della cosmesi, tanto che oggi si parla di cioccolatoterapia.

Secondo gli esperti dell’European Dermatology London consumare regolarmente cioccolato fondente protegge l’epidermide dai rischi dei raggi UV e, di conseguenza, anche dal cancro alla pelle. Il motivo è che il cioccolato nero è ricco di antiossidanti”. Il cioccolato, infatti, contiene i flavonoidi, capaci di impedire l’ossidazione del colesterolo cattivo da parte dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cutaneo. I flavonoidi sono anche capaci di regolare il tono vascolare e di intervenire sul grado di restrizione del lume dei vasi sanguigni, responsabile dell’aumento della pressione.

Anche il German Institute of Human Nutrition ha eseguito alcuni studi sul cioccolato che dimostrano benefici per fegato e cuore. In sostanza, il cioccolato nero ridurrebbe il rischio di infarto e  di ictus. Per l’Hospital Clinic di Barcellona, il cioccolato fondente apporta benefici anche ai malati di cirrosi epatica, diminuendo la pressione del sangue nel fegato. Il cioccolato, in ogni casoresta una vera e propria ghiottoneria da consumare comunque con moderazione, per l’ alto contenuto di calorie.

Gustare un po’ di cioccolato per curare la tosse invece dello sciroppo, può essere un utile e gustoso rimedio. La capacità di sedare la tosse è dovuta alla presenza della teobromina che non presenta effetti collaterali, né a livello del sistema cardiovascolare né nervoso. La teobromina stimola anche la funzionalità renale, favorendo la diuresi, quindi, ha un valido effetto drenante. Note sono anche le sue proprietà antidepressive naturali, proprio perché stimola la secrezione delle endorfine, sostanze che influiscono sul nostro umore dandoci una maggiore sensazione di benessere.

 

Il cioccolato in cosmesi.

In commercio vi sono molti prodotti cosmetici a base di burro di cacao, dalle proprietà emollienti e nutrienti, in particolare creme ed oli per corpo, viso e capelli. Ma la novità del momento è la cioccolatoterapia: i centri benessere propongono, infatti, veri e propri trattamenti al cioccolato, tra cui:

 

  • massaggi effettuati con cioccolato caldo per dilatare i pori e permettere alla pelle di assorbire i principi attivi contenuti nel cacao;
  • applicazioni  con oli e con creme a base di burro di cacao;
  • bagni di cioccolato effettuati facendo sciogliere la polvere di cacao in acqua.

 

Grazie alle proprietà idratanti, tonificanti e nutrienti del cioccolato dovute alla caffeina, agli antiossidanti e ai nutrienti in esso contenuto,  la cioccolatoterapia è utile per contrastare il rilassamento cutaneo, gli inestetismi della cellulite o delle smagliature, migliorare la circolazione sanguigna e idratare la pelle.

Bisogna comunque ricordare che, come ogni alimento, il cioccolato deve essere consumato nelle giuste quantità.

 

Ti piace il nstro articolo?

Dillo a un amico!

Aiutaci a diffondere il valore della prevenzione,
basta un click:

            DILLO-A-UN-AMICO-251X78