Insalatina tiepida di farro e gamberi

/, Ricette Salutari/Insalatina tiepida di farro e gamberi

Cerchi un’idea per una ricetta gustosa con il farro? Gustalo in un’insalatina tiepida insieme ai gamberi.

Unire gusto e salute è possibile: segui la nostra rubrica dedicata al gusto e alla prevenzione e scopri tutte le ricette della Dott.ssa Clotilde Tucci, dietista di LILT Biella. Porta il benessere a tavola con noi.

Insalatina tiepida di farro con gamberi, Ricetta per 4 persone

Cottura: 10 min

Tempo di Preparazione: 20 min

Preparazione

Ingredienti: 150 gr di farro,12 gamberi ,100 gr di carote, 100 gr di zucchine, 100 gr di  pomodoro, 50 gr di piselli, 50 gr di cipolla rossa, 1 cucchiaino di prezzemolo tritato, qualche foglia di basilico, 5 cl di olio extra vergine di oliva, sale iodato qb.

  • Trita la cipolla e lasciala imbiondire in un tegame con un filo di olio extravergine;
  • Unisci le carote e le zucchine tagliate a dadini, regola di sale e cuocile mantenendole croccanti;
  • Aggiungi quindi i piselli sbollentati;
  • Nel frattempo spella il pomodoro, eliminando i semi e tagliandolo a dadini;
  • Lessa il farro in acqua bollente salata, scolalo e mettilo in una terrina;
  • Unsci le verdure, la dadolata di pomodoro e il basilico sminuzzato grossolanamente;
  • Per finire infine con un filo d’olio extravergine d’oliva;
  • Scotta i gamberi in padella con un filo d’olio e servili insieme all’insalatina di farro appena preparata;

 

Farro: curiosità

farroIl farro è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle graminacee e lo si trova in commercio in due tipologie: quello decorticato, ossia integrale, che ha bisogno di qualche ora in ammollo prima di essere sottoposto ad una lunga cottura, e quello perlato che viene quasi completamente privato del rivestimento esterno in modo d evitare l’ammollo accorciando i tempi di cottura.

Il farro è poco calorico, contiene carboidrati e una buona quantità di proteine, sali minerali e vitamina B. Quello integrale (non perlato) è particolarmente ricco di fibre ed è perciò un buon coadiuvante della funzione intestinale; è più digeribile rispetto al grano duro e al grano tenero, contiene, tuttavia, glutine e non è quindi adatto ai celiaci.