Ritorna la Festa di Sant’Antonio per LILT Biella

/, News/Ritorna la Festa di Sant’Antonio per LILT Biella
  • Festa dei Carrettieri per Lilt Biella

Domenica 5 febbraio partecipa alla Festa di Sant’Antonio e sostieni Spazio LILT e la lotta contro i tumori.

Gli autotrasportatori sono ancora accanto a LILT Biella con la Festa di Sant’Antonio per sostenere il Centro Anti Fumo di Spazio LILT. Un appuntamento storico, che si tramanda da 218 anni, domenica 5 febbraio ritorna la “Festa dei carrettieri e degli autotrasportatori”, organizzata dal Collegio di Sant’Antonio Abate, presieduto da Mauro Gonella.

Dai cavalli ai grandi mezzi di trasporto: una storia che continua

L’associazione, il cui atto costitutivo risale al 1799, riuniva originariamente carrettieri, mulattieri e mugnai, ai quali in seguito si unirono i cavallanti e le case di spedizione, che all’epoca si servivano di cavalli. Sant’Antonio, in quanto protettore degli animali, è infatti la figura cui si raccomandavano tutti quei lavoratori per i quali gli animali da traino rappresentavano una preziosa e indispensabile risorsa. Oggi, seguendo l’evoluzione dei tempi, la ricorrenza è diventata la festa degli autotrasportatori, ma non si dimentica la tradizione. Accanto ai piccoli e grandi mezzi a motore, la sfilata che caratterizza la festa vede quindi transitare in colonna per le vie della città anche carrozze e cavalli.

“Inizialmente si era soliti suddividere le offerte, destinandole a tante piccole realtà. Negli ultimi anni abbiamo invece scelto di concentrare l’attenzione su un progetto specifico. Nel 2011 il ricavato servì all’acquisto di letti per la Domus Laetitiae, mentre dal 2012 ci siamo dedicati al grande progetto della LILT, sostenendo in modo particolare la realizzazione dell’ambulatorio auti-fumo di Spazio Lilt, il Centro Oncologico per la prevenzione, la diagnosi precoce e la riabilitazione oncologica che è stato inaugurato a dicembre in via Ivrea 22 a Biella. Il vizio del fumo, con le gravi problematiche che esso comporta, è infatti molto diffuso, purtroppo, tra gli autotrasportatori. L’impegno vuole essere un modo per aiutare e far riflettere. In questi anni abbiamo raccolto quasi 27.000 euro che hanno permesso di coprire parte delle spese per la realizzazione dell’ambulatorio”. – Mauro Gonella

Appuntamento in Piazza Falcone

La festa inizia alle 9,30 con il ritrovo dei mezzi in Piazza Falcone. Saranno presenti, come consuetudine, anche Fiat 500 e Vespe d’epoca. La “guest star” di quest’anno sarà l’autocarro da competizione che ha partecipato alla Dakar del 2016. Alle 10,30,  dopo un rinfresco offerto dal Priore Luca Milli della Milli Autotrasporti, verrà celebrata la Messa, con benedizione dei veicoli e dei loro conducenti. Al termine  partirà la sfilata per le vie cittadine che transiterà lungo via Liguria, viale Macallè, piazza Adua, via Torino, via La Marmora e via Fratelli Rosselli per poi tornare al punto di partenza. La mattinata si concluderà con il pranzo, previsto a Città Studi alle 12,30. Questo momento conviviale è organizzato dal Collegio con il prezioso contributo della concessionaria Iveco e Fiat Professional Borgo Agnello S.p.A., filiale di Gaglianico, che ne affianca storicamente l’attività solidale. “La nostra concessionaria, presente sul territorio biellese da 26 anni – spiega Roberto Savoini, amministratore unico – ritiene doveroso essere partner degli autotrasportatori non solo nelle normali attività di vendita e assistenza per gli autoveicoli industriali, ma anche e soprattutto in questi importanti momenti di forte valenza sociale”.

2018-05-03T15:11:08+00:00 2 febbraio 2017|Categorie: Eventi Solidali, News|Argomenti: , |