Proteggiti dal cancro: impara a vivere sano

/, News/Proteggiti dal cancro: impara a vivere sano

Lo sapevi che, se vuoi, puoi portare la prevenzione in ogni momento della tua giornata? Alimentazione, sole, tempo libero e non solo: proteggiti dal cancro e impara a vivere sano. 

Se iniziassimo tutti ad adottare un corretto stile di vita, sottoponendoci con periodicità agli opportuni controlli clinici, solo nel nostro Paese ogni anno oltre 80.000 persone potrebbero essere salvate dal cancro.

Il significato della prevenzione oncologica è proprio questo: “Arrivare Prima”, in modo da garantire una migliore e più lunga qualità di vita.

Ecco qualche suggerimento per aiutarti a prestare attenzione sia alle tue abitudini di vita che all’ambiente in cui vivi:

Inizia dalla Respirazione

La salubrità dell’aria che introduciamo nelle nostre vie respiratorie può essere seriamente minacciata, contaminata da sostanze irritanti e persino cancerogene, dall’esposizione al fumo passivo in luoghi chiusi e principalmente dal fumo attivo.

Il valore dell’esercizio fisico

L’attività fisica costante è inconfutabilmente un bisogno per la salute del nostro fisico, per allontanare il rischio dell’obesità e prevenire serie malattie. Gli studi attestano che le persone fisicamente più attive hanno una qualità e un’aspettativa di vita migliore rispetto a chi conduce una vita sedentaria.

Il sole: goderselo senza rischi

Un’irradiazione eccessiva o non controllata, magari nelle ore sbagliate e senza alcuna precauzione, può fare invecchiare precocemente la pelle, può indebolire e sfibrare i capelli, creare disturbi agli occhi e, soprattutto,  esporre la superficie corporea anche al rischio di tumori

Equilibrio: la parola d’ordine è temperanza

La vita ci richiede molta energia. La cosa paradossale è che il nostro modo di vivere fa spendere molta più energia di quanto non sia necessario. Le nostre scelte, ma anche il nostro modo di vivere gli avvenimenti o le relazioni che stabiliamo con gli altri, ci costringono a un consumo energetico che dovrebbe essere invece canalizzato verso scelte più salutari.

Alimentazione: porta la prevenzione a tavola

Ricordarsi di bere molta acqua, di assumere con discrezione le bevande alcoliche (vino, birra = non più di 1 o 2 bicchieri al dì durante i pasti principali) e di mangiare lentamente sono solo alcune delle modalità che ti consigliamo per mantenere il peso forma, diminuendo il rischio di sovrappeso, obesità e, soprattutto, diminuendo la possibilità di contrarre malattie tumorali.

Il riposo: qualche suggerimento per migliorarlo

Le ore di riposo e la qualità del sonno sono caratteristiche soggettive, che cambiano da persona a persona e che risentono dell’influsso di fattori ambientali e sociali. Se vivi e dormi in un posto inospitale o sgradito, la quantità e la qualità del tuo riposo si alterano in modo evidente.

Impara ad evitare i “Ladri del Tempo”

Abitudine e posticipare, non riuscire a delegare i compiti, non tenere l’agenda aggiornata: questi sono alcuni dei moltissimi spunti che ti servono a gestire il tuo tempo nel migliore dei modi aumentando cosi’ la qualità della tua vita

L’importanze della prevenzione: consigli pratici per i principali tipi di tumore

Nel nostro Paese vengono diagnosticati ogni giorno circa 1000 nuovi casi di cancro: attraverso la prevenzione oncologica e adottando corretti stili di vita, quasi il 60% tra questi potrebbe essere prevenuto o diagnosticato per tempo.

Di seguito, consigli pratici di prevenzione per i principali tipi di tumore: melanoma, tumore della mammella, tumore del polmone, tumore dello stomaco, tumore del colon-retto, tumore del fegato, tumore del pancreas, tumore del cavo orale, tumore del testicolo, tumore della prostata, tumore della vescica, tumore del rene, tumore del collo dell’utero, tumore del corpo dell’utero.

Melanoma: controllo clinico delle cute almeno una volta ogni due anni; evitare scottature e/o esposizioni prolungate e violente dei nevi cutanei ai raggi solari; utilizzare creme solari ad alta protezione, applicandole più volte al giorno durante l’esposizione, che siano resistenti all’acqua e che contengano filtri per raggi UVA e UVB;

Tumore della Mammella: aderendo ai programmi di screening regionale e sottoponendoti a controlli periodici di prevenzione, le possibilità di vincere il carcinoma mammario sono altissime; si consigliano: visita di palpazione fin dall’età giovanile e a partire dai 40 anni concordare con il proprio medico programmi individuali di prevenzione e diagnosi precoce (autopalpazione, visita specialistica,  mammografia, ecografia);

Tumore del Polmone: essendo noto il rapporto tra fumo di sigaretta e tumore del polmone, è possibile attuare prevenzione primaria rimuovendo la causa principale della patologia con l’abolizione del fumo di sigaretta;

Tumore dello Stomaco: un’alimentazione di tipo mediterraneo, con abbondante frutta e verdura fresca e poca carne alla griglia o affumicata, sembra avere un effetto protettivo. L’abbandono di fumo da sigaretta può aiutare. Nel caso di infezione da Helicobacter Pylori, procedere ad una semplice terapia antibiotica che dovrebbe essere in grado di eradicare il batterio;

Tumore del Colon-Retto: scegliere una dieta bilanciata ricca di frutta e verdura fresche, limitata nella carne, povera di grassi, sale e conservanti contenenti nitrati. E’ determinante l’endoscopia, che mira ad evitare l’insorgenza del cancro attraverso la semplice rimozione, sempre per via endoscopica, de polipi adenomatosi.

Tumore del Fegato: gli epatocarcinomi sarebbero largamente evitabili dato il limitato numero di fattori atti a provocarli. In particolare, gli effetti del virus dell’epatite B possono prevenirsi con un’adeguata immunizzazione. Per quanto riguarda l’epatite C, invece, non sono disponibili vaccini. In caso di infezione cronica da virus dell’epatite B o C è comunque possibile contenere la replicazione del virus con alcuna trattamenti farmacologici specifici.

Tumore del Pancreas: è senza dubbio importante non fumare, dalmomento che il fumo di sigaretta rappresenta il carcinogeno più chiaramente implicato neldeterminismo di una neoplasia maligna pancreatica, e avere una dieta ricca di verdure e frutta fresca povera di alcol. Le persone che hanno alti casi di pancreas in famiglia dovrebbero sottoporsi a controlli periodici.

RESTART: ripartire con la prevenzione, inizia adesso!